Al circo di città il fantasista si dimette all'im - Animali



Al circo di città il fantasista si dimette all'improvviso perché ha trovato un altro lavoro più redditizio. Il direttore, preso dal panico perché lo spettacolo serale verrebbe a mancare della principale attrazione, mette immediatamente un annuncio sul giornale per la ricerca di un nuovo fantasista e si mette vicino al telefono della roulotte ad aspettare le chiamate. Dopo diverse chiamate inconcludenti, squilla di nuovo il telefono:
- Pronto, mi scusi, è lei che ha messo l'annuncio...
- Si certo, lei che sa fare? - Risponde il direttore senza tanti preamboli.
- Io so fare il salto mortale triplo in avanti e triplo all'indietro.
- E poi?
- Lo so fare anche, ma semplice, a destra e a sinistra.
- E poi?
- So fare l'equilibrista, sulla sbarra, sulla corda tesa, sul pallone, sul motociclo...
- E poi?
- Faccio volteggi al trapezio, con aggancio a vite doppia e tripla...
- E poi?
- Faccio giochi di prestigio, con le carte, con i fazzoletti, con il cilindro, con lo spago...
- E poi?
- So imitare attori, cantanti, politici, personaggi vip...
- E poi?
- Faccio giochi di abilità con le palle, i piatti, le clave, i bastoncini...
- E poi?
- Ma come ...e poi?
- Dico, - incalza il direttore - e poi cos'altro sai fare?
- Cos'altro so fare?!? Ma che cazzo pretendi da un cavallo???


Sonata Arctica
 



CONNESSI

Tutela della privacy |
© 2008-2015 risata.